Prestiti INPS
Per Pensionati e Dipendenti Pubblici
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Lunedì, 07 Marzo 2016

Ecobonus 2016: detrazioni fiscali del 65% per l'efficienza energetica

L'Ecobonus del 2016 rappresenta uno dei punti focali della Legge di Stabilità, che avrà valenza fino alla fine dell'anno.

Sono diverse le novità introdotte: l'Ecobonus viene esteso a nuove tipologie di intervento e reso più facile da richiedere per i lavori nei condomini. Un punto che invece rimane identico è la detrazione del 65% per gli interventi riqualificazione energetica negli edifici.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Condizioni Speciali Web!

Gli interventi

Una novità appena introdotta riguarda la casa automatizzata, conosciuta anche col nome di domotica: potranno beneficiare del bonus coloro che installeranno dispositivi multimediali in grado di controllare da remoto gli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione degli edifici, con lo scopo di aumentare l'efficienza degli impianti e ridurre i consumi energetici.

Gli altri interventi sono quelli che hanno permesso di ottenere la detrazione nel corso degli anni passati: la sostituzione di caldaie vecchie con quelle a condensazione, l'installazione di pompe di calore ad alta efficienza, nonché l'installazione di pannelli fotovoltaici e la restaurazione dell'abitazione, per renderla meno dispendiosa energeticamente, sono tutti i tipi di interventi che rientrano nell'Ecobonus.

I beneficiari

Possono sfruttare l'incentivo i proprietari dell'abitazione, compresi esercenti e liberi professioni, i contribuenti che conseguono reddito d’impresa, le associazioni di professionisti, gli enti che non svolgono attività commerciale ma che sono soggetti all'IRES.

Nel 2016 a poter usufruire anche di tale detrazione sono anche gli istituti autonomi in possesso delle case popolari: anche queste figure potranno sfruttare il bonus detraibile del 65% sull'ammontare della spesa totale.

Gli edifici sui quali valgono tali detrazioni sono le case singole o le palazzine, così come le case rurali e gli edifici aziendali: tutte queste strutture sono prese in considerazione per l'ecobonus, a patto che non ci siano delle lavorazioni in corso d'opera.

Seguici su Facebook!

Tutte le settimane notizie e curiosità su risparmio personale, tasse e benefici fiscali, casa, famiglia, ecc.

Come funziona l'incentivo

L'incentivo consiste in una detrazione su IRPEF e IRES per una durata massima di dieci anni. Questo bonus non può essere sommato a quello che caratterizza altri incentivi, come ad esempio il conto termico ed altre tipologie simili.

Per poter usufruire dell'Ecobonus 2016, chi fa svolgere dei lavori dovrà fornire, agli enti competenti che effettuano il controllo, diversi documenti, come ad esempio le ricevute di pagamento che attestino una delle lavorazioni previste dall'incentivo.

Sarà importante mostrare anche l'attestato di riqualificazione energetica e un documento, redatto dall'esperto che effettua i lavori, nel quale viene appunto spiegato il tipo di intervento che dovrà essere effettuato in quell'edificio, comprendivo dei costi, che il proprietario dell'immobile ha deciso di effettuare sull'edificio di sua proprietà.

Detrazione IRPEF del 50%

Un'altra agevolazione da tenere presente è la detrazione IRPEF del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia non volti a migliorare l’efficienza energetica.
L'incentivo consiste nella detrazione dall’IRPEF del 50% delle spese sostenute, fino a un massimo di 96.000 €, da suddividere in 10 quote annuali.

Per ulteriori dettagli, ecco la guida completa dell'Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico.

Prestito per Ristrutturazione Casa

Stai pensando di ristrutturare casa? Chiedici un preventivo gratuito e senza impegno!

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2018 al 31/12/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
x
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate