Martedì, 03 Ottobre 2017

Prestito rifiutato? Ecco i motivi (e come correre ai ripari)!

Richiedere un prestito può essere un‘ottima soluzione per far fronte ad una spesa imprevista o realizzare quel progetto tanto desiderato, in modo da non dar fondo ai propri risparmi e dilazionare la spesa in comode rate mensili.
Ma cosa succede quando il prestito viene rifiutato e quali sono le motivazioni principali?
Vediamo insieme le principali cause che portano al rifiuto di un  finanziamento.

Contratto e tipologia lavorativa

Uno dei principali motivi per cui un prestito viene rifiutato è legata alla situazione lavorativa del richiedente. Se ad esempio una persona non ha un'occupazione stabile è molto probabile che  l'istituto creditizio richieda garanzie aggiuntive o comunque non valuti positivamente la richiesta.
I prestiti vengono rifiutati anche perchè si sceglie la tipologia errata di finanziamento.
La Cessione del Quinto, ad esempio, è una forma di prestito pensata appositamente per lavoratori dipendenti e pensionati. Si tratta di un finanziamento sostenibile, comodo e protetto, senza la necessità di ipoteche o garanti, con tasso fisso, rate che non superano mai un quinto (il 20%) del reddito mensile netto, trattenute dirette in busta paga o sulla pensione e assicurazione sempre inclusa.
Se però il richiedente è un lavoratore autonomo, l’istituto erogante non potrà in alcun modo soddisfare la richiesta. Pertanto in questo caso il prodotto giusto potrebbe essere il prestito personale o il mutuo.

Cessione del Quinto

Condizioni Speciali Web!

Cattivi pagatori

Aver avuto in passato ritardi di pagamento o insoluti ed aver ricevuto una segnalazione ai SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie) può rappresentare un fattore di esclusione per la richiesta di prestito.
In questo caso è opportuno valutare la Cessione del Quinto, che grazie alle sue caratteristiche specifiche è richiedibile anche da chi risulta cattivo pagatore.
La Cessione del Quinto, infatti, prevede una trattenuta diretta in busta paga/pensione pari all’importo della rata e il versamento diretto da parte dell’amministrazione (o ente pensionistico) di appartenenza, senza costi aggiuntivi. Questo implica che non ci saranno mai una rata non pagata e quindi ritardi di pagamento, oltre a fornire un’ulteriore garanzia data dall’amministrazione stessa.

Che cosa sono i SIC?

Con l’acronimo SIC si identificano i Sistemi di Informazione Creditizie: sono delle banche dati telematiche i che raccolgono e gestiscono informazioni relative a richieste/rapporti di credito.
Gli enti partecipanti (banche e società finanziarie), su base volontaria, forniscono ai SIC i dati relativi ai rapporti di credito della propria clientela e, per contro, vi accedono per conoscere la storia creditizia (andamento dei pagamenti; esposizione debitoria residuale, stato del rapporto) di chi ha richiesto un finanziamento. Se l'esito di questa valutazione è positivo, il finanziamento verrà accordato, altrimenti ci sarà una segnalazione del rifiuto ai SIC stessi. Il cliente verrà poi informato sulle cause che hanno portato al rifiuto della sua richiesta di prestito.

Seguici su Facebook!

Tutte le settimane notizie e curiosità su risparmio personale, tasse e benefici fiscali, casa, famiglia, ecc.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2018 al 31/12/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate