Martedì, 30 Luglio 2019

Cessione del Quinto e pensione: come si calcola la rata mensile? In evidenza

cessione del quinto e pensione come si calcola la rata mensile

La Cessione del Quinto è sempre più apprezzata dai pensionati in cerca di liquidità aggiuntiva. Grazie alla garanzia dell’assegno pensionistico, e alle convenzioni stipulate dall’INPS con banche e istituti di credito, questa formula permette infatti di ottenere un accesso al credito semplice e immediato, con condizioni sempre vantaggiose. In questo articolo scopriamo come calcolare la rata mensile massima e tutto quello che c’è da sapere sui prestiti con Cessione del Quinto ai pensionati.

Cessione del Quinto ai pensionati: perché conviene

Prima di capire come conteggiare la quota cedibile, che corrisponde alla rata massima mensile che può essere applicata, vediamo nel dettaglio in cosa consiste la Cessione del Quinto, e perché è particolarmente vantaggiosa per i pensionati. La Cessione del Quinto è una forma di prestito a tasso fisso in Convenzione INPS che permette di ottenere fino a 75.000 euro, da restituire attraverso una trattenuta diretta sulla pensione. Analizziamo nel dettaglio i principali benefici offerti ai pensionati da questa soluzione.

Cessione del Quinto

Condizioni Speciali Web!

Età massima più alta

A differenza della maggior parte dei finanziamenti, di solito autorizzati fino a 70-75 anni, la Cessione del Quinto ha limiti di età meno severi. In linea di massima, la restituzione del credito erogato deve avvenire entro gli 85 anni, aumentando le possibilità di ricevere un prestito.

Pagamenti più semplici

La trattenuta diretta sulla pensione semplifica la restituzione del prestito. Niente più ritardi, dimenticanze e insolvenze: ogni mese la rata è detratta in automatico dall’assegno pensionistico.

Copertura assicurativa

A tutela del richiedente e dei suoi famigliari, la Cessione del Quinto comprende sempre una polizza assicurativa rischio vita e, nel caso dei lavoratori, perdita del posto di lavoro.

Rate sempre alla nostra portata

Eccoci arrivati a una delle caratteristiche chiave della Cessione del Quinto, responsabile anche del suo nome. Per garantire sempre condizioni di vita dignitose, la rata mensile non può mai superare il 20% della pensione (pari appunto a 1/5 del totale), mentre la quota che rimane (pari ai 4/5 del totale) non deve essere inferiore al valore della pensione minima stabilito dalla legge, che per il 2019 è di 513,00 euro. Continua a leggere per sapere come calcolare queste cifre.

Seguici su Facebook!

Tutte le settimane notizie e curiosità su risparmio personale, tasse e benefici fiscali, casa, famiglia, ecc.

Come si calcola la quota cedibile della pensione?

Per conoscere la rata massima della Cessione del Quinto bisogna partire dall’importo della pensione netta, da calcolare tenendo conto delle trattenute previdenziali e fiscali. La somma deve essere poi divisa per 5. Semplifichiamo la procedura con un esempio pratico:

  • Pensione lorda: 1.600 euro
  • Trattenute: 450 euro
  • Pensione netta: 1.150 euro
  • Quota massima mensile della Cessione del Quinto: 230 euro
  • Pensione mensile rimanente: 920 euro

In questo caso la quota massima cedibile della pensione è 230 euro, la rata mensile della Cessione del Quinto non potrà quindi superare questo limite. Facciamo inoltre notare che, in assenza di altri finanziamenti o impedimenti, la Cessione del Quinto può essere approvata senza problemi, perché la pensione mensile rimanente è di 920 euro, quindi decisamente più alta rispetto alla minima di 513 euro.

Come richiedere la Cessione del Quinto

Possono richiedere un prestito con Cessione del Quinto tutti i pensionati, tranne quelli titolari di pensione sociale, assegni di invalidità e chi riceve un assegno mensile inferiore ai 600 euro.

Le pratiche telematiche sono rapide e snelle, per fare domanda basta raccogliere:

  • carta d’identità e codice fiscale
  • ultimi due cedolini pensionistici
  • Modello Obis M
  • certificato di quota cedibile rilasciato dall’INPS (se in proprio possesso)

Vuoi conoscere tutte le opportunità di accesso al credito offerte dalla tua pensione? Prestiti & Finanziamenti, storico agente Prestitalia del Gruppo UBI, è specializzato in Cessione del Quinto e prestiti in Convenzione INPS. Richiedi ora un preventivo gratuito o fissa subito una consulenza con un nostro esperto per saperne di più!

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

ESEMPIO DI PRESTITO

Puoi avere 25.000,72 € 
120 Rate mensili da 263,15 €
Importo totale dovuto 31.578,00 €
Commissioni di intermediazione 1.010,50 €
Spese di istruttoria e oneri legali 350,00 €
TAN FISSO 3,70 % - TAEG 4,95 %

CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2019 al 31/12/2019 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti