Lunedì, 20 Marzo 2017

In Pensione a 64 anni? Sì se rientri nella Quota 96!

La pensione anticipata è una soluzione proposta con la Riforma Fornero del 2011 grazie alla quale si è iniziato a modificare il sistema pensionistico italiano. Con questa manovra sono state introdotte alcune deroghe particolari per i lavoratori del comparto privato, prevedendo per loro degli “scivoli” per accedere alla  pensione anticipata.

In particolare, già dal 2016 è previsto che in determinate circostanze il lavoratore possa acquisire lo status di pensionato all'età di 64 anni, per una deroga alle norme erogate dal Governo Monti.

Ma quali sono questi requisiti per ottenere la pensione anticipata?

Quota 96

Le disposizioni e i requisiti per il pensionamento anticipato sono contenuti nell'art.24 comma 15-bis del Dl 201/2011, che offre questo beneficio  ai lavoratori dipendenti del comparto privato italiano, necessariamente iscritti agli enti previdenziali obbligatori del nostro Paese, INPS o similari.
Nella fattispecie, il requisito fondamentale per ottenere questa agevolazione è il raggiungimento della cosiddetta quota 96 entro il 31 dicembre 2012.

Cos’è la Quota 96

Ma cos'è la Quota 96 per la pensione anticipata a 64 anni? Si tratta di una serie di condizioni legate alla vita lavorativa del dipendente, che gli permettono di usufruire dello scivolo pensionistico.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Condizioni Speciali Web!

Requisiti

In particolare, per gli uomini la Quota 96 prevede il raggiungimento dell'età anagrafica di 60 anni e almeno 35 anni di contributi maturati o, in alternativa, 61 anni di età e 34 anni di contributi.
Il nome della Quota 96 deriva proprio dal fatto che la somma della coppia di requisiti dev'essere di 96. Questa modalità di calcolo è valida al superamento del 60esimo anno di età al 31 dicembre 2012.

Prendendo in considerazione la situazione delle lavoratrici, le condizioni sono molto più vantaggiose perché rientrano nella Quota 96 le donne che al 31 dicembre 2012 hanno compiuto il 60 anni di età e 20 anni di contributi.

Per raggiungere il requisito contributivo è indispensabile che i versamenti siano stati effettivi: non rientrano, infatti, nel conteggio i contributi versati in modo figurativo, in condizione di disoccupazione ordinaria o durante i periodi di malattia.

Seguici su Facebook!

Tutte le settimane notizie e curiosità su risparmio personale, tasse e benefici fiscali, casa, famiglia, ecc.

Eccezioni

Dopo i primi comunicati e le prime rimostranze, l'INPS ha specificato che possono usufruire del benefit anche coloro i quali, al 28 novembre 2011, risultavano disoccupati oppure avevano avviato un'attività autonoma o, in alternativa, avevano ottenuto un contratto nell'amministrazione pubblica o in un qualsiasi ente non privato. Tuttavia i versamenti contributivi validi sono solo quelli maturati in ambito privato.

Termini

I termini per la richiesta possono essere consultati presso gli sportelli INPS del territorio oppure dal sito internet dell'ente di previdenza www.inps.it. Possono farne richiesta anche nel 2017 coloro i quali sono in possesso di tutti i requisiti obbligatori indicati dalla Riforma Fornero per le pensioni.

Vuoi saperne di più? Leggi il nostro articolo "Pensione Anticipata 2017: tutte le novità!"

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2018 al 31/12/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate