Prestiti INPS
Per Pensionati e Dipendenti Pubblici
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Martedì, 17 Aprile 2018

Cedolino NoiPA: guida alla lettura della busta paga

 Cedolino NoiPA

Il cedolino NoiPA è la busta paga dei dipendenti pubblici e statali ed è un documento di reddito nel quale mensilmente vengono riportati tutti i dati inerenti la propria posizione lavorativa, sia da un punto di vista contrattuale che economica. Ma cosa significano tutte le voci riportate e che tipo di informazioni possono dare al ricevente? Ecco una guida alla lettura delle principali voci riportate sul cedolino NoiPA.

Il portale NoiPA è stato realizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed è una piattaforma di interfaccia tra i dipendenti ministeriali e lo Stato. Sul portale NoiPA è possibile reperire informazioni utili circa la propria posizione lavorativa, oltre che aggiornamenti sulle attività della Pubblica Amministrazione e sui servizi da essa erogati.
Attualmente il NoiPA calcola ogni mese gli emolumenti della rata stipendiale e le informazioni su competenze fisse ed accessorie per circa un milione e mezzo di dipendenti.

Com’è fatto il cedolino NoiPA

Parte I

Il cedolino NoiPA è composto da due pagine. Entrambe le pagine riportano nella parte superiore l’intestazione e un’area informativa nella quale vengono esplicitati:

  • Titolare del Trattamento Economico, ossia il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF);
  • Rata di riferimento, indicativa di mese e anno di retribuzione;
  • ID Cedolino, corrisponde ad un identificativo NoiPA che riporta una numerazione progressiva convenzionale;
  • Anagrafica del dipendente, all’interno della quale vengono riportati i dati anagrafici dell'intestatario del cedolino ovvero cognome e nome, codice fiscale, data di nascita, domicilio fiscale e numero di partita (codice di iscrizione che identifica in modo univoco il dipendente nel sistema NoiPA);
  • Amministrazione di appartenenza, nella quale vengono riportati i dati dell'amministrazione di appartenenza: ufficio responsabile, codice fiscale dell'Ente e ufficio di servizio.

Cedolino NoiPA - Intestazione

Parte II

Nel secondo blocco della prima pagina vengono riportate le seguenti informazioni:

  • Posizione giuridico-economica, contenente:
    • Livello di inquadramento professionale;
    • Tipologia di liquidazione spettante (TFS/TFR);
    • Tipologia del contratto di lavoro (ad es. tempo indeterminato);
    • Qualifica professionale, mediante un codice identificativo del comparto di contrattazione collettiva di appartenenza nel quale la prima lettera identifica la categoria (ad esempio: "X" identifica il comparto Ministeri; "K" il comparto Scuola, "L" i Dirigenti, "H" i Magistrati, "W" i vigili del Fuoco, ecc.);
    • Cassa previdenziale cui il lavoratore è iscritto.

Le informazioni riportate in questa sezione certificano la posizione professionale del dipendente e vengono utilizzate per calcolare l'importo economico spettante.

  • Dettaglio detrazioni: tali dati indicano l'importo totale delle detrazioni sia di base che per carichi di famiglia. Tale importo diminuisce l'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) calcolata, in base alle aliquote vigenti, sull'imponibile fiscale al netto delle ritenute previdenziali.
  • Estremi di pagamento: questa sezione riporta le informazioni relative alle modalità di pagamento dello stipendio (ad es. accredito su c/c bancario, codice IBAN, indirizzo filiale e data di esigibilità della valuta).

Cedolino NoiPA - Posizione giuridico economica

Parte III

Nel terzo blocco vengono indicati i dati di riepilogo delle retribuzione, nel loro importo totale, riguardanti:

  • Competenze fisse: stipendio base e altri assegni;
  • Competenze accessorie: assegni accessori;
  • Ritenute previdenziali, fiscali e altri tipi di ritenute;
  • Conguagli fiscali e previdenziali;
  • Totali lordi, netti e quinto cedibile.

Cos’è il Quinto Cedibile

Il Quinto Cedibile è l’importo massimo dello stipendio che è possibile destinare al prestito tramite Cessione del Quinto, rappresenta quindi la rata massima che può essere utilizzata al fine di ottenere un finanziamento.
La Cessione del Quinto è un prestito particolarmente adatto ai dipendenti del MEF grazie alle sue caratteristiche vincenti, tra le quali:

  • Sostenibilità: la rata mensile non supera mai il 20% dello stipendio netto, a tutela della capacità reddituale del richiedente.
  • Riservatezza: è un prestito a firma unica, per il quale non servono garanti o garanzie aggiuntive.
  • Convenienza: è un prestito Convenzionato NoiPA, pertanto le condizioni economiche sono vantaggiose grazie agli accordi presi dal MEF con gli istituti convenzionati.
  • Sicurezza: è sempre coperto da assicurazione, a tutela del richiedente e dei propri familiari.
  • Richiedibile anche in presenza di altri prestiti o di segnalazioni per precedenti ritardi di pagamento.

Prestiti&Finanziamenti è specializzato da oltre 20 anni in prestiti con Cessione del Quinto. Affidati agli esperti di settore: richiedi ora un preventivo gratuito!

Cedolino NoiPA - Dati riepilogativi

Parte IV

La quarta parte, comune ad entrambe le pagine, contiene gli importi progressivi e i codici bidimensionali necessari alla certificazione del cedolino. Nello specifico:

  • Importi progressivi, in questa sezione viene riportato l'imponibile e l'IRPEF dell'anno corrente (AC), l'imponibile e l'IRPEF dell'anno precedente (AP) e le aliquote IRPEF media e massima.
  • Riferimenti e contatti attraverso i quali contattare l’amministrazione di riferimento.

Cedolino NoiPA - Area informativa inferiore

Parte V

Nella seconda pagina vengono riportate nel dettaglio le informazioni riepilogative presenti nella prima pagina all’interno del terzo blocco, ovvero:

  • Competenze fisse: stipendio e altri eventuali assegni (ad esempio indennità di amministrazione, assegno al nucleo familiare, arretrati a credito, ecc.);
  • Competenze accessorie: ogni tipo di assegno accessorio (ad es. per lavoro straordinario);
  • Ritenute: previdenziali, fiscali al netto delle detrazioni e altri tipi di ritenute (ad es. ritenute sindacali o eventuali Cessioni del Quinto o Prestito Delega in corso con relativi dati circa la scadenza degli stessi);
  • Conguagli fiscali e previdenziali: ad es. addizionale regionale all'IRPEF, addizionale comunale saldo e addizionale comunale acconto, ecc.

Cedolino NoiPA - Dettaglio della retribuzione

 

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2018 al 31/12/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
x
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate