PRESTITI ONLINE
per Pensionati e Dipendenti Pubblici
Lunedì, 01 Febbraio 2016

Tasse e Incentivi 2016: Tutte le Novità per Lavoratori, Giovani e Famiglie

Con il 2016 sono arrivate per i cittadini italiani molte novità riguardanti il fisco. Canone RAI, tasse sulla casa, incentivi per i giovani e per le famiglie.

Vediamo in dettaglio i principali cambiamenti!

Il canone RAI

Già da gennaio c’è un'importante novità: il pagamento del canone RAI non verrà più richiesto tramite bollettino postale. La nuova normativa, messa in atto per scovare chi fino ad ora non ha versato il canone, prevede che il pagamento sia legato alle utenze elettriche. Si pagherà pertanto insieme all’energia elettrica, a rate.

L’importo del canone per quest’anno è stato ridotto a 100 euro, 70 dei quali saranno addebitati con la bolletta elettrica del mese di giugno, mentre i restanti 30 si pagheranno con le bollette successive, fino alla fine del 2016.

Chi non possiede una televisione, per evitare di pagare la tassa, dovrà recapitare una dichiarazione di mancato possesso all’Agenzia delle Entrate. La dichiarazione sarà valida per l’anno di presentazione e andrà rifatta ogni anno.

La stessa norma prevede che i cittadini con età maggiore di 75 anni, che abbiano un reddito sino a 8.000 euro l’anno, sono esenti dal pagamento dell'imposta.

Telepass e autovelox

Sempre da gennaio sono entrati in vigore gli aumenti relativi al Telepass per quanto riguarda il contratto "Family", il cui canone passa da 0,78 a 1,50 euro al mese, offrendo in cambio un aumento dei servizi. Per gli utenti ci sono comunque 60 giorni di tempo per recedere dal contratto dal momento della comunicazione dell’aumento.

Per gli automobilisti ci sono novità anche con gli autovelox. Dal 2016, gli apparecchi che controllano la velocità sulle strade rileveranno anche se un’auto è in regola con il pagamento del bollo e con le revisioni programmate.

Addio TASI, IMU al 50% con comodato

La novità più importante riguarda però la casa, con l’abolizione della tassa meno amata: quella sulla prima casa, la TASI.
L’abolizione vale per proprietari e inquilini ed è valida per case e terreni agricoli (ma non per ville, castelli e immobili di pregio artistico o storico). Una misura che era attesa da circa 19 milioni di concittadini!

Inoltre, si potrà cancellare il 50% dell’IMU per la seconda casa concessa in comodato d’uso a figli o genitori, con norme che devono essere verificate caso per caso. 
Ma attenzione: il comodato dovrà essere registrato e si dovrà possedere al massimo una prima casa oltre quella concessa al parente.

Bonus giovani

Una norma che interessa chi raggiungerà la maggiore età nel 2016 è il "bonus giovani": una card che ricalca quella concessa agli insegnanti, del valore di 500 euro, che i giovani potranno utilizzare sia per acquistare libri che per partecipare a concerti, mostre, eventi o per visitare musei.

Altra misura interessante, riservata agli studenti dei conservatori, è un bonus fiscale dell’importo di 1000 euro da utilizzare per l'acquisto di strumenti musicali.

Misure per la famiglia

Il congedo parentale per i padri viene raddoppiato, passando da uno a due giorni, dei quali si può usufruire anche non consecutivamente.

Si estende al 2016 il "voucher baby sitter", richiedibile da lavoratrici dipendenti (di amministrazioni pubbliche o aziende private) e da lavoratrici iscritte alla gestione separata.
Per poter beneficiare del contributo, al momento della presentazione della domanda la mamma lavoratrice deve trovarsi negli 11 mesi successivi alla conclusione del congedo obbligatorio di maternità, e non deve aver usufruito di tutto il congedo parentale.
Il voucher consiste in due forme di contributo, alternative tra loro: un supporto per le spese di baby sitting, oppure un contributo per sostenere gli oneri dei servizi per l'infanzia (sia rete pubblica che servizi privati accreditati).
L’importo è di 600 euro mensili per un massimo di 6 mesi, alternativi alla fruizione del congedo parentale.

Le coppie con meno di 35 anni potranno inoltre usufruire del "bonus arredi", con una detrazione fiscale del 50% per l’acquisto di mobili fino a 16 mila euro. Gli arredi devono essere destinati all'abitazione principale.
Per giovani coppie si intendono due persone sposate o conviventi da almeno 3 anni, di cui almeno una deve avere meno di 35 anni.
Tuttavia sono ancora da chiarire molti punti relativi alle condizioni per accedere all'agevolazione. Ad esempio non è chiaro se se entrambi i componenti della coppia debbano essere proprietari dell'immobile. 

Roaming

Da aprile calano anche le spese del roaming, in accordo a quanto stabilito dal Parlamento Europeo.
Si potrà telefonare e navigare su Internet anche all’estero, a tariffe più basse, con un sovraccosto massimo di 0,05 centesimi per minuto in caso di chiamate vocali e di 0,02 centesimi per ogni SMS.
Questo fino a giugno 2017, data in cui il roaming sarà abolito definitivamente.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Un consulente sarà a tua disposizione per studiare insieme la possibilità di ottenere un prestito.

 

Ti serve aiuto?

Contattaci per maggiori informazioni.

Numero Verde Prestiti Finanziamenti

Email: Mail Prestiti Finanziamenti

 

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/10/2018 al 31/12/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO