Prestiti INPS
Per Pensionati e Dipendenti Pubblici
PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO
Giovedì, 07 Aprile 2016

Energia solare: Italia prima al mondo per utilizzo

Un rapporto pubblicato dall'Agenzia Internazionale dell'Energia (IEA) ha assegnato al nostro Paese un ambito record, ponendo l'Italia al primo posto nell'utilizzo di energia solare. L'8% dei consumi energetici del Belpaese, infatti, sarebbe coperto grazie all'elettricità prodotta con il fotovoltaico, consentendo all'Italia di sopravanzare nettamente la Grecia, ferma al 7,4% e la Germania (7,1%).

Se il podio è formato da Italia, Grecia e Germania, sotto di esso vanno a situarsi il Giappone e il Belgio, con il loro 4%, seguiti da Bulgaria, Australia e Repubblica Ceca, attestati al 3,5%. Mentre occupano le retrovie Paesi come la Cina, attualmente al ventunesimo posto con appena l'1% del fabbisogno energetico coperto dal fotovoltaico, e gli Stati Uniti, fermi addirittura in venticinquesima posizione, non raggiungendo neanche l'1%.

Prestiti a Dipendenti e Pensionati

Condizioni Speciali Web!

Panoramica mondiale

Un avallo autorevole, considerato che l'IEA è l'organizzazione intergovernativa dell'OCSE ove sono rappresentati 29 dei paesi più industrializzati del globo.

Il rapporto in questione ha come titolo Snapshot of Global PV Markets (consultabile qui, in inglese) e provvede a spiegare come nel corso del 2015 la capacità produttiva mondiale del fotovoltaico abbia dato luogo ad una crescita di 50 gigawatt, attestandosi di conseguenza a quota 227.

Se la Cina si è posta al vertice di questo processo di crescita, cumulando ben 15,3 gigawatt in più rispetto ai dodici mesi precedenti, anche il Giappone ha messo a segno un rialzo consistente con 11 GW. Gli Stati Uniti hanno contribuito con 7 GW in più, come l'Unione Europea, mentre l'India si è limitata a 2.

Proprio la regione Asia-Pacifico è attualmente in prima fila nello sviluppo dell'energia solare, rappresentando da sola il 59% del mercato mondiale.

La situazione in Italia

Il dato positivo riguardante l'Italia desta abbastanza sorpresa, considerato che il nostro Paese negli ultimi mesi ha visto un calo consistente di nuove installazioni fotovoltaiche.

Infatti, secondo un recente studio condotto da Terna-Gaudì e reso noto da Anie Rinnovabili, l'associazione che raggruppa le aziende del settore, nei primi undici mesi del 2015 in Italia sono stati installati circa 270 megawatt. Un dato decisamente negativo, con una diminuzione del 32% rispetto ai dodici mesi precedenti, anche se nell'ultima parte dell'anno sembra registrarsi una pronunciata inversione di trend.

Seguici su Facebook!

Tutte le settimane notizie e curiosità su risparmio personale, tasse e benefici fiscali, casa, famiglia, ecc.

Il dato in questione è anche una conseguenza della fine del regime di incentivazione diretta del Conto Energia, spirato nel 2013 e che proprio nel 2015 ha dato i suoi ultimi frutti.

Va però ricordato che se gli incentivi non esistono più, a rendere comunque conveniente l'adozione dei pannelli solari concorrono le detrazioni fiscali e il continuo calo dei prezzi relativi ai componenti degli impianti. Al proposito va infatti segnalato come uno studio condotto da ricercatori della Oxford University e pubblicato su Research Policy, una rivista specializzata, abbia spiegato come i prezzi del fotovoltaico continueranno a scendere ad un ritmo del 10% annuo sino al 2027.

PERCHÉ SCEGLIERCI

Con oltre 20 anni di esperienza nei prestiti a dipendenti e pensionati siamo in grado di fornire una consulenza professionale e qualificata. Contattaci, la richiesta di preventivo è gratuita e assolutamente senza impegno.

Richiedi un preventivo GRATIS e senza impegno!
CONDIZIONI GENERALI

Per le condizioni si fa rinvio alla sezione trasparenza. I finanziamenti e gli importi sono sempre soggetti a discrezionale approvazione dell'intermediario. La consulenza e l'attivazione preliminari alla richiesta di finanziamento sono gratis anche se deciderai di non sottoscrivere la domanda o il contratto di finanziamento. Messaggio promozionale valido dal 01/07/2018 al 30/09/2018 ed è riferito a prestiti rimborsabili mediante cessione o delegazione di quote dello stipendio o pensione.

Convenzione INPS per pensionati
Prestitalia S.p.A. e numerosi intermediari bancari e finanziari hanno sottoscritto la convenzione con l'INPS per i pensionati a condizioni riservate.

Privacy Policy - Informativa Cookie - Informativa Privacy Prestitalia

CONTATTI

contatti prestiti finanziamenti

  • Numero Verde: 800 173 173
  • Email: mail prestiti finanziamenti
x
PRESTITI A DIPENDENTI STATALI, PUBBLICI E PENSIONATI
RICHIEDI IL PREVENTIVO IN 1 MINUTO

Facile: pensiamo a tutto noi
Veloce: consulenza telefonica immediata
Sicuro: tasso fisso e rata costante
Conveniente: condizioni riservate